Salute, immobiliare... I benefici di vivere al mare

Vivere al mare può migliorare la vostra vita, sia per quanto riguarda la salute che il portafoglio. Ma sapete esattamente quali sono i vantaggi che risultano di questa scelta?
Ogni anno, migliaia di turisti si dirigono verso le spiagge di Francia, Italia e Spagna. Inoltre in Francia, un recente sondaggio IPSOS per il CNDP* ha rilevato che ben il 44% dei francesi vorrebbe vivere al mare e il 54% di coloro che ci vivono non ha intenzione di andarsene. Questi ultimi hanno infatti compreso chiaramente che il mare offre una serie di vantaggi.

Tra i benefici più frequentemente citati ci sono il miglioramento della salute fisica e mentale, del sonno, della qualità della vita... e le opportunità immobiliari. Investire in immobili al mare è molto redditizio e promette un'ottima resa locativa.

 

 

1. I benefici del mare per la salute

Vivere vicino al mare aiuta a migliorare la salute mentale.

Il rumore dell'acqua hanno un effetto calmante che riduce lo stress. Possedere un incantevole appartamento sul mare significa poter godere di questo spettacolo ogni mattina e addormentarsi con lo sciabordio delle onde.

Carica di ioni negativi, l'aria di mare favorisce la produzione di serotonina, che regola l'umore e il sonno, migliora la respirazione e aumenta l'energia. Non c'è quindi da stupirsi che una passeggiata lungo la costa o una giornata in spiaggia siano al tempo stesso stancanti e rigeneranti.

La vicinanza al mare ha anche benefici fisici. Se il mare fa bene alla testa, fa bene anche al cuore.

Vivere in un appartamento o in una casa al mare permette di godere di tutti i benefici dell'aria marina e di praticare alcune attività sportive particolarmente piacevoli, come il nuoto, il wave walking, la vela, il surf, l’immersione, ecc.

 

2. Vivere al mare per riconnettersi con la natura

Il mare ispira e permette di respirare. Infatti, l'aria è meno inquinata nelle zone costiere rispetto alle grandi città dell'entroterra.

Scegliere di vivere sulla costa significa amare il mare e volerlo proteggere, rispettando la legge costiera o il suo equivalente a seconda del Paese. Significa anche orientarsi verso costruzioni ecologiche e scegliere progetti immobiliari che rispettino l'ambiente.

Oltre alla flora, c'è anche una fauna ricca e diversificata che deve essere preservata. Il mare attira molti amanti della natura, desiderosi di investire in abitazioni più sostenibili ed eco-responsabili.


3. Il mare, il luogo ideale per gli investimenti immobiliari

Un immobile è un bene che aumenta di valore anno dopo anno. Che si tratti di una casa al mare o in campagna, diventare proprietari di un immobile significa risparmiare per il futuro.

L'acquisto di un immobile vicino al mare offre un buon rendimento per un investimento locativo a lungo termine. Con l'acquisto di un monolocale o di un appartamento al mare, un investitore può ottenere un rendimento del 6%. Questo tasso sarà più basso per una casa o un immobile più costoso.

Per un affitto di tipo Airbnb in una regione turistica come la Costa Azzurra o la Costa Basca in Francia, il tasso di rendimento può raggiungere il 10%.

Se si acquista un appartamento o una casa in un complesso turistico in Francia, lo stabilimento si occuperà della gestione degli affitti e il rendimento locativo sarà di circa il 4%, con il recupero dell'IVA del 20%. Gli acquirenti beneficiano anche dello status di locazione ammobiliata non professionale (LMNP) per profitti inferiori a 23.000 euro.

I rendimenti locativi variano a seconda della regione o del Paese. La Spagna, ad esempio, è un paese interessante per gli investimenti in affitto, con un rendimento medio superiore al 6%.
Con il mare come unico orizzonte, un clima mite e temperato, uno stile di vita piacevole, paesaggi magnifici e ottime prospettive immobiliari, scegliere il mare significa senza dubbio cambiare la propria vita in meglio.

Meretdemeures.com


*Indagine IPSOS CNDP sui francesi e il mare.
Archivi